Ultima modifica: 8 Gennaio 2021

MAD – “Messa a Disposizione”

La messa a disposizione (MAD) è un’istanza informale che i Dirigenti Scolastici possono utilizzare, nel caso di graduatorie esaurite, per la nomina del personale scolastico.

In considerazione dell’alto numero di richieste pervenute negli anni scolastici recenti, si rende necessario, al fine di semplificarne la catalogazione, la trattazione e l’eventuale utilizzo delle domande, informatizzare e ottimizzare il flusso delle richieste nell’interesse condiviso dei cittadini e dell’amministrazione.

Pertanto, a decorre dall’anno 2021, i candidati dovranno farci pervenire le loro candidature esclusivamente per mezzo di appositi moduli predisposti e raggiungibili tramite pulsante posto in fondo nella presente pagina; non saranno accettate domande pervenute in altra forma (PEO, PEC, consegna a mezzo posta ordinaria o a mano).

La scuola si riserva di contattare i richiedenti per l’eventuale trasmissione della documentazione utile in caso di proposta di incarico.

Regolamento per la gestione delle domande di “Messa a Disposizione” per il conferimento di eventuali supplenze temporanee.

PREMESSO che, in base al vigente Regolamento delle supplenze, qualora si verificasse l’esaurimento delle graduatorie d’Istituto, relativamente a posti di insegnamento comuni o di sostegno nelle scuole dell’infanzia e primaria oppure per posti di sostegno o su classe di concorso nella scuola secondaria di primo grado, per il reperimento di personale supplente temporaneo i dirigenti scolastici sono tenuti a consultare gli istituti viciniori per verificare se nelle relative graduatorie figurino aspiranti non occupati;

CONSIDERATO che, una volta espletato quanto richiamato al punto precedente, e in caso di esito negativo della procedura, il dirigente scolastico può consultare le domande di messa a disposizione (MAD) di personale docente che si è reso disponibile rivolgendosi direttamente all’Istituto;

CONSIDERATO l’elevato numero di domande che pervengono a questo Istituto, e il carico di lavoro del personale degli uffici di segreteria che non consente la formulazione di un’apposita graduatoria delle MAD pervenute con la valutazione dei titoli e delle preferenze autocertificati;

VISTE le indicazioni operative del MIUR in materia di supplenze al personale docente che prevede il ricorso alle “messe a disposizione”;

LA DIRIGENTE SCOLASTICA

Emana il seguente Regolamento per la gestione delle domande di “Messa a Disposizione” da parte di personale docente per il conferimento di eventuali supplenze temporanee per l’anno scolastico corrente:

  1. Campo di applicazione. Il presente Regolamento trova applicazione, esclusivamente in caso di necessità, ai fini dell’individuazione del personale docente per il conferimento di supplenze temporanee, qualora si verificasse l’esaurimento delle graduatorie d’Istituto e delle scuole viciniori della Provincia, attraverso l’utilizzo delle domande di messa a disposizione pervenute dalla data di pubblicazione del presente regolamento all’albo on line ovvero dal 1 luglio fino al giorno precedente il loro utilizzo.
  2. Modalità di presentazione delle domande da parte degli aspiranti. A partire data di pubblicazione all’albo del presente Regolamento, gli interessati dovranno inviare la loro candidatura unicamente compilando il format accessibile dall’icona in fondo alla presente pagina. Non saranno ammesse altre modalità. Gli aspiranti che abbiano già manifestato la propria disponibilità inviando una MAD attraverso modalità diverse da quelle indicate nel presente Regolamento, sono invitati a presentare nuovamente domanda attraverso la nuova procedura.
  3. Validità. La domanda va presentata dal 1 luglio di ciascun anno ed avrà validità dal 1 settembre dello stesso anno al 30 giugno dell’anno successivo. Il presente Regolamento entra in vigore dalla data di pubblicazione al sito della scuola e resta in vigore fino all’eventuale approvazione di nuove disposizioni o modifiche al medesimo.  
  4. Compilazione degli elenchi. Una volta verificato il possesso dei titoli di studio richiesti per lo specifico insegnamento o classe di concorso degli aspiranti individuati, nonché l’eventuale requisito che il candidato non sia incluso in graduatorie di Istituto e che abbia presentato domanda in una sola provincia, la segreteria provvederà a compilare distinti elenchi per gli specifici insegnamenti e/o classi di concorso a alla loro pubblicazione, solo al sorgere della necessità del loro utilizzo. Tutti i titoli e i servizi dichiarati saranno valutati secondo i criteri che il Ministero dell’Istruzione ha stabilito per la formazione delle graduatorie d’istituto di terza fascia per le supplenze in vigore.
  5. Norma di rinvio. Si applicano le disposizioni del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca contenute nelle annuali istruzioni e indicazioni operative in materia di supplenze al personale docente, educativo e ATA .